lunedì 8 maggio 2017

Vale il viaggio: Angkor Wat (Cambogia)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Angkor Wat significa letteralmente "Il tempio che è una città" ed infatti è la rappresentazione terrena del Monte Meru dove dimorano le divinità hindù. Fu costruito per volere del re Suryavarman II (regnante dal 1112 al 1152) e costituisce la massima espressione del genio della civiltà khmer, assurgendo a simbolo nazionale della Cambogia e fonte dell'orgoglio patrio. Si tratta del tempio meglio conservato di Angkor, sempre utilizzato dalla sua costruzione e mai lasciato alla mercè degli elementi della natura.
L'area occupata da Angkor Wat è molto estesa, infatti è circondata per 1,5 km da un fossato largo 190 metri, mentre il primo muro perimetrale con una porta su ogni lato è un rettangolo di 1025 m per 800 m: da una di queste porte un viale lungo 475 m fiancheggiato da due antichi edifici (detti biblioteche) e da due vasche rituali (ideali per ammirare l'alba con le torri del tempio che si riflettono sull'acqua) conduce al tempio centrale, costruito in laterite e strutturato su 3 livelli, il più alto dei quali, il Bakan, è accessibile attraverso una ripida scalinata, secondo un sistema con ingresso a tempo per i visitatori. La parte esterna del primo livello del tempio centrale è decorata da una serie di straordinari ed elaborati bassorilievi a cui ho dedicato questo post

Prime luci dell'alba ad Angkor Wat

Alba ad Angkor Wat

Foto panoramica di Angkor Wat all'alba

Esterno del primo livello del tempio centrale

Fra il primo e il secondo livello del tempio

Veduta panoramica dell'ingresso di Angkor Wat dal Bakan, il terzo e più alto livello del tempio

Veduta dal Bakan, dell'ingresso principale fiancheggiato dalle due biblioteche

Al cospetto delle torri del Bakan (terzo e più alto livello del tempio)

Monaci che escono dall'ingresso principale del tempio centrale

Un ultimo sguardo su Angkor Wat sotto il chiaro e luminoso sole del mattino

Sulla Cambogia vedi anche:






Nessun commento: