mercoledì 10 maggio 2017

Vale il viaggio: Angkor Thom (Cambogia)

In questa rubrica pongo l’attenzione su luoghi specifici, che ho visitato (laghi, ville, palazzi, musei, montagne, penisole, aree archeologiche, piazze  ecc.) :  di questi posti sono rimasto entusiasta ed ho pensato che era proprio valsa la pena intraprendere il viaggio fatto per scoprirli.

Angkor Thom significa "la grande città" ed infatti è l'ultima gloriosa capitale dell'impero khmer, costruita dal re Jayavarman VII (regnante dal 1181 al 1219): occupa una superficie di 10 kmq ed è circondata da un muro di cinta alto 8 m e lungo 12 km su cui si aprono 4 porte e da un fossato largo 100 m.
All'interno di Angkor Thom si trovano monumenti imperdibili come il Bayon, con le sue torri decorate da volti somiglianti al re, il Baphuon, un tempio alto 43 m, la Corte Reale, il Phimeanakas, la Terrazza del Re Lebbroso, con bassorilievi ben conservati che rappresentano numerose apsaras, la Terrazza degli Elefanti, gigantesca tribuna decorata da elefanti, leoni e garuda, da cui il re assisteva alle cerimonie pubbliche.

La via d'entrata meridionale di Angkor Thom, fiancheggiata da statue di divinità

Porta meridionale di Angkor Thom

Il Bayon è detto anche "tempio dei volti" per via delle enormi teste che guardano il visitatore da ogni angolo

I volti che decorano il Bayon sono caratterizzati da un gelido sorriso e una somiglianza non casuale con il re Jayavarman VII

Famiglia di scimmie fra le rovine di Angkor Thom

Baphuon

Una delle numerose apsaras che decorano la Terrazza del Re Lebbroso

La parte centrale della Terrazza degli Elefanti, decorata da leoni e garuda

Sulla Cambogia vedi anche:







Nessun commento: